Mel

Mel, ultima tappa di Slow Beans itinerante.

2015 – Per assecondare il desiderio della Comunità Leguminosa, e a furor di popolo, Slow Beans diventa itinerante, se ne parte dalla Toscana e fa tappa a Orvieto.

Lo splendido Palazzo del Popolo ospita 30 produttori da tutta Italia riuniti per il mercato ma anche per offrire degustazioni e laboratori del gusto, mostre e appuntamenti culturali e di approfondimento sulla biodiversità e sui temi dell’agricoltura e dell’alimentazione cui partecipano anche esperti dell’Università di Perugia e delle Istituzioni, e le irrinunciabili Fagioliadi.

L’anno succcessivo che è l’anno che la FAO dedica ai legumi  piccoli ma potenti alleati per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile” la Comunità non può non accettare l’invito al MUSE il museo dela scienza di Trento, che per l’occasione allestisce nei suoi orti la mostra “Tutti i legumi del mondo”.

Ed eccoci arrivati a SlowBeans 2017, ovvero SlowBeansMel.

Già, ma dov’è Mel?

mel

Foto Dario Tonet

Mel è un ridente comune italiano, ci informa Wikipedia, di 5 968 abitanti della provincia di Belluno in Veneto.

Situato in Valbelluna, sulla sponda sinistra del fiume Piave, conserva uno dei più interessanti centri storici della provincia tanto da conseguire la bandiera arancione del Touring Club Italiano per due volte consecutive. Non pago, da quest’anno si fregia dell’annessione al club dei “Borghi più belli d’Italia”.

Per renderlo tale si è cominciato a lavorarci già in epoca presitorica, nell’età del ferro se non ci credete andate a vedere al museo archeologico. Anche i romani, che notoriamente prediligevano le pianure, hanno fatto un’eccezione pur di stabilirsi, per qualche tempo, su questo colle da cui ammirare la Valbelluna e quel bel pezzo di Dolomiti bellunesi aguzze e rocciose. Ci hanno pure fatto passare la via Claudia Augusta Antinate, per l’imperatore, non si sa mai.

Museo archeologico di Mel - Belluno
Di epoca medievale sono invece i castelli, tre: Castelvint, Mel e Zumelle, l’unico maniero ancora intatto di tutta la vallata e teatro di una storia complicatissima, ma inevitabil, ma doverosa tra bellissime contessine e valorosi conti dai nomi altisonanti.
Storie di assedi, tradimenti e pentimenti, assassini e lieto fine che potete leggere qui nei suoi minimi dettagli.

castello di Zumelle - Valbelluna
E non è finita.
No.
Ci sono ancora un lungo rinascimento con la dominazione della Repubblica di Venezia e un settecento generoso di piazze e palazzi, non ultimo il nostro Palazzo delle Contesse così detto, pare, per la propensione del proprietario, tal Adriano del Zotto, a maritarsi con nobildonne di quel rango.
Sarà proprio qui, tra cortili e saloni, tra pavimenti preziosi e scaloni monumentali, che si terrà la nona edizione di Slow Beans – Comunità Leguminosa.

Mel palazzo delle contesse

Intorno a Mel, gli splendidi paesaggi delle Dolomiti bellunesi, del mormorante Piave, della Valbelluna tutta.

Valbelluna dalle dolomiti - E. Vettorazzo

Oltre agli ottimi fagioli Gialet presidio Slow Food, fagioli del papa, e ospiti della manifestazione, Mel è una grande produttrice di Pom della rosetta…  mele, si, cui ogni anno viene dedicata una festa, occasione unica per sbirciare cortili e palazzi cinquecenteschi altrimenti inaccessibili.
Sul sito della festa che non poteva che chiamarsi meleamel c’è anche una graziosa cartina da consultare.

Pom della Rosetta mel

Sul sito del Consorzio Turistico Dolomiti e Prealpi potete trovare molte altre informazioni su Mel e sul territorio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...